L'importanza della scelta keywords nella struttura di un sito web

scelta keywords

Chi realizza siti web ha potuto vedere una profonda trasformazione nel significato e nell'utilizzo delle parole chiave. Si è infatti passati dalla realizzazione di siti farciti di keyword spesso inserite senza nessuna connessione logica o grammaticale all'uso di parole long tail, che permettono di realizzare contenuti ben scritti e strutturati e in grado di assicurare posizionamenti di rilievo tra i motori di ricerca.

Parole chiave: come sceglierle per il proprio sito web?

L'evoluzione dell'utilizzo delle keyword all'interno dei siti o dei blog è stata causata dalla variazione degli algoritmi utilizzati dai motori di ricerca e da Google in particolare. Per evitare di dare troppa visibilità a siti spam, infatti, i moderni algoritmi puntano non solo alla ricerca di termini specifici, ma anche alla valutazione della struttura grammaticale e dei contenuti, utilizzando anche algoritmi di intelligenza artificiale in grado di comprendere in maniera semanticamente correttta la richiesta dell'utente. Per questo motivo, oggi si sente dire sempre più spesso che il modo migliore per scegliere le parole chiave non è quello di puntare esclusivamente all'ottica SEO ma di redigere contenuti interessanti e in grado di andare realmente incontro alle esigenze delle persone che effettuano le ricerche online. In pratica, dare risposte alle ricerche, chiare, esaurienti e complete.

Naturalmente, questo non significa che le keyword hanno perso di significato, anzi: si può dire che per la realizzazione di siti web efficaci, ossia in grado di garantire un ottimo posizionamento tra le SERP diventa obbligatoria una vera e propria strategia di scelta e utilizzo delle keyword, delle parole chiave correlate e delle keywords long tail.

Creare una strategia per il contenuti ed il loro posizionamento

A differenza dei primi siti che venivano messi in rete, in cui si aveva la ripetizione di un'unica parola chiave in maniera eccessiva, oggi la sovra-ottimizzazione delle keyword viene considerata un vero e proprio auto-goal, rischiando addirittura una penalizzazione da parte dei motori di ricerca. Come già evidenziato, infatti, la moderna tendenza è quella di puntare su parole chiave differenziate, collegate a una che può essere considerata principale ma non per questo ripetuta in maniera eccessiva all'interno del sito.

Dover trovare un numero adeguato di parole chiave correlate e parole long tail non è sempre semplice e immediato: proprio per questo le web agency professionali prima di realizzare dei contenuti per un sito creano una vera e propria keyword strategy, che permette loro di valutare una serie di parametri per una corretta scelta delle keyword.

Come tutte le strategia, anche quella per la scelta delle parole chiave deve prevedere un'attenta fase di studio, atta a definire i diversi elementi necessari per garantire la giusta visibilità al sito che si sta per realizzare. Per prima cosa quindi si dovrà realizzare un ordine di rilevanza, ossia valutare quali sono i termini che meglio caratterizzano il business per il quale si sta realizzando il sito. Per queto motivo andrà stilato un vero e proprio elenco di parole principali, correlate, sinonimi e varianti che potrebbero essere inserite nella query del motore di ricerca.

Per meglio utilizzare le parole chiave, si può fare uso del supporto fornito da Google, ossia il Google Keyword Planner, disponibile per tutti gli utenti che dispongono di un account AdWords. Tramite il Google Keyword Planner è possibile conoscere quali siano i volumi delle ricerche, ossia quali le keyword di settore maggiormente digitate. Effettuare un'analisi della frequenza della ricerca, della stagionalità o dell'area geografica permette di definire al meglio le proprie keyword ed, eventualmente, di cambiarle a seconda dei periodi.

Particolare attenzione va fatta poi alla strategia che punta sul geoposizionamento, fondamentale soprattutto in caso di aziende locali. Ad esempio, chi vive a Bologna e cerca una palestra, un ristorante o una particolare attività commerciale avrà interesse a cercare tra i siti di Bologna: per questo motivo è necessario che tra le parole chiave del sito in questione vi siano quelle che evidenziano l'area geografica di interesse.

Non solo keywords

Come anticipato in apertura, gli algoritmi di ricerca dei principali Search Engines non valutano solo la keyword o il numero di volte in cui essa viene inserita all'interno del sito. Un adeguato posizionamento tra le SERP necessita anche di altri fattori, come la struttura stessa del sito, la qualità e l'aggiornamento dei contenuti o l'autervolezza. Non solo: anche la conoscenza degli aggiornamenti degli algoritmi dei motori di ricerca è fondamentale, in quanto permette di migliorare la struttura e la sintassi del linguaggio in modo da garantire sempre un'ottima corrispondenza con le metodologie di ricerca del motore stesso. Per questo motivo, i siti ben realizzati sono i siti aggiornabili con facilità, che permettono di cambiare le immagini e i testi in maniera rapida e semplice.

La struttura del sito e la funzionalità

La continua evoluzione della rete, dei motori di ricerca e degli algoritmi porta ad altrettanto continue variazioni nella realizzazione di una strategia corretta per la ricerca delle keyword.

Un elemento che ha portato a interessanti variazioni nella struttura di un sito internet è stata la diffusione degli smartphone e dei dispositivi mobili. Oggi, indipendentemente dall'uso delle giuste keywords, i siti responsive sono sicuramente quelli maggiormente apprezzati. Questo significa che tra due aziende che hanno strutturato il proprio sito con una buona keyword strategy, avrà sicuramente maggiore numero di visite quella che dispone di un sito responsive e che, pertanto, potrà incrementare la propria posizione tra le SERP.

Perché rivolgersi a web agency di professionisti

I moderni strumenti permettono a tutti, anche a quanti hanno solo competenze minime, di realizzare siti internet. Tuttavia, tra realizzare un sito e ottenerne la visibilità in rete vi è una grossa differenza. Ecco perché chi ha un business e deve puntare sulla visibilità non può affidarsi a dilettanti del web ma deve scegliere professionisti che operano esclusivamente nella realizzazione di siti internet e che sanno esattamente tutti gli step da seguire per ottenere la visibilità di quello specifico progetto web.

Il motivo non è solo legato all'aspetto estetico del sito: una moderna web agency, infatti, non realizza solo il layout, ma utilizza le proprie competenze per creare contenuti con le giuste parole chiave, per scegliere strategie di ottimizzazione su misura e sempre differenti a seconda delle esigenze e delle caratteristiche del business del cliente.

Proprio per questo motivo noi di Motori in Pole Position, dipartimento web della società emiliana Media Network srl, prima di procedere con la realizzazione di un sito puntiamo alla conoscenza del cliente e del suo settore di business, per una corretta valutazione delle sue necessità e, soprattutto, per la definizione di una strategia web in grado di rispecchiare le sue esigenze. I nostri risultati parlano chiaro e possono essere confermati dai commenti presenti sul nostro sito.

Tra le diverse proposte della nostra web agency ci sono quelle di realizzazione di siti amministrabili, che i clienti possono gestire in piena autonomia anche se non dispongono di elevate conoscenze informatiche. Oppure si può puntare per soluzioni dinamiche che vengono regolarmente aggiornate dal nostro staff che resta in continuo contatto con il cliente per una gestione continua dei contenuti, delle immagini, del blog, della link building e di tutte le tecniche e parametri che permettono di mantenere il sito in ottima posizione tra le SERP.